Trekking in montagna, cosa portare.

Chi si avvicina per la prima volta ad un trekking di più giorni o a un soggiorno in rifugio quasi sempre ci chiede cosa deve portare. E’ giusto farsi questa domanda, saper fare lo zaino, mettendoci dentro solo quello che realmente servirà è il punto di partenza per iniziare bene un trekking., ho visto zaini di ogni genere, da quelli super pieni a quelli minimali dove non c’era nemmeno il necessario per lavarsi. Quindi, pur non avendo l’ambizione di saper dare la risposta più giusta a questa domanda, cercherò in queste righe di dare qualche utile consiglio ai neofiti del trekking. Lo zaino: Lo zaino per il trekking deve essere appositamente concepito allo scopo, è inutile pensare di poter utilizzare quello che usiamo nelle passeggiate giornaliere (perché non è in grado di contenere il necessario) né tanto meno quello usato ai tempi del militare (capiente ma scomodissimo). In un buon negozio di articoli da montagna troverete sicuramente lo zaino adatto a voi, ascoltate i consigli del negoziante, che se competente non cercherà di vendervi quello più costoso o colorato (perché vi piace) ma quello ideale per il vostro trekking. Alcune cose da saper valutare e considerare nella scelta:  Capacità 60-80 litri (capacità superiori richiede fisico e allenamento superiore alla media)  Tessuto idrorepellente e copertura antipioggia integrata  Spallacci regolabili sia alle spalle che ai fianchi (deve essere possibile adattare lo zaino alla lunghezza della vostra schiena) e dotati di maniglie per le mani e gancio porta oggetti.  Cintura addominale imbottita e dotata di tasche porta oggetti  Cintura pettorale  Lacci e cordini elastici per fermare eventuali oggetti da tenersi all’esterno dello zaino come bastoncini, piccozza, materassino, borraccia, ecc.  Tasche porta oggetti laterali a scomparsa, tasca superiore accessibile senza dover togliere lo zaino, tasca interna porta documenti.  Fondo dello zaino rinforzato impermeabile.

Cosa mettere nello zaino:
Consideriamo che uno zaino dal peso di 15 chili portato per tante ore è un peso enorme per chi non è allenato, riuscire a contenere il carico nei 10-12 chili è buona norma, compatibilmente con l’itinerario del trekking e la stagione. Io ho l’abitudine di pesare ogni cosa che ritengo dovermi portare, poi riguardo il tutto e scelgo cercando di portare quello che serve risparmiando peso.

Esempio di lista per 3/4 giorni:
Calzature:  Scarponi  e Sandali
Abbigliamento pioggia: Mantella e Giacca Gore-tex  
Abbigliamento esterno; Pail con Wind-Stopper 2 Pantaloni lunghi o accorciabili 2 Maglietta traspirante Intimo  2X meglio 3X
Maglietta traspirante a pelle , Calzettoni da trekking,  Costume da bagno   e Mutande
Accessori abbigliamento
Cappellino , Fazzoletti da naso, Bandana,, Fascia capelli , Cuffiotto pail e.Guanti
Igiene personale
Asciugamano in microfibra, 1 Spazzolino da viaggio + dentifricio e Saponetta di Marsiglia con portasapone.
Pettine,Crema solare ,Medicine personali,Carta Igienica  
Per dormire:
Sacco lenzuolo (obbligatorio nei rifugi) o saccopelo , Materassino dormiben
Attrezzatura trekking:
 
Zaino ,Borraccia , Carta topografica , scheda percorsi , recapiti Rifugi, Bussola (optional) Altimetro (optional) GPS (optional) Bastoncini telescopici,  Lampada frontale + Batterie , Coltello multiuso + forchetta + cucchiaio.
Gli indimenticabili  Documenti, tessera CAI ,Tessera sanitaria ,, Occhiali da sole., Cellulare, Macchina fotografica  e Blocchetto con matita.

Effettuando un trekking in gruppo è opportuno che nello zaino di almeno una persona ci sia un kit completo di Primo Soccorso e i recapiti d’emergenza di tutti i partecipanti. Se siete accompagnati da una Guida, sarà costui che avrà queste cose e altre attrezzature per la collettività.

Sperando di esservi stati utili, auguriamo una bellissima escursione a tutti!